Lecco, sarà Emiliano Bonazzoli il tutor di Malgrati? I tifosi salutano Foschi

Calcio Lecco 1912

Continua in casa Calcio Lecco la fase di scelta dell’allenatore che dovrà ereditare la panchina di Luciano Foschi dopo l’esonero del tecnico di Albano Laziale. Nel frattempo, ieri sera l’ex mister bluceleste è stato sorpreso da un nutrito gruppo di tifosi fuori da un locale nel rione di Acquate, e gli è stato tributato un lungo applauso e cori di ringraziamento per i risultati raggiunti sulla panchina manzoniana.

«Vi ringrazio per la vicinanza che mi avete dato in questa stagione e per il sostegno. Vi tengo nel cuore dal 1994, molti di voi non c’erano ma i vostri genitori sì. Questa maglia mi è rimasta addosso, adesso ce l’ho cucita sulla pelle. E comunque, qualsiasi cosa succederà io sarò il primo tifoso a sperare che il Lecco si salvi, ve lo dico sinceramente, sarò il primo che salterà in piedi perché voglio che il Lecco si salvi e tutto quello che abbiamo fatto possa rimanere, e non venga rovinato. L’esonero mi fa male perché perdo voi ma non perdo il Lecco» ha dichiarato ai tifosi un commosso Luciano Foschi.

Il prossimo mister

L’idea di affidare la panchina ad Andrea Malgrati, vice di Foschi, ed ex difensore bluceleste è sempre più concreta e la scelta ora è sul nome dell’allenatore che lo affiancherà in panchina. Nelle ultime ore è cresciuta la candidatura di Emiliano Bonazzoli, ex tecnico del Fanfulla in Serie D e attualmente libero da contratti. Si attendono sviluppi nelle prossime ore.