Il Comune si associa ai sostenitori del Calcio Lecco in B

Il Comune di Lecco si affianca alla società Calcio Lecco 1912 nel giudizio promosso avanti al Tribunale di Roma, avverso la decisione con la quale il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha accolto il ricorso presentato dall’AC Perugia Calcio, che porta in sostanza all’estromissione della squadra di calcio della città di Lecco dal campionato di serie B.

Il Consiglio federale della FIGC aveva infatti accolto il ricorso della Calcio Lecco, concedendo alla società calcistica la Licenza Nazionale 2023/2024 e la relativa ammissione al Campionato di Serie B 2023/2024. A questa deliberazione federale era seguito però il ricorso della Perugia Calcio al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, che ha annullato la decisione della FIGC e dunque escluso la squadra di Lecco della “B”.

“Con questo atto “ad adiuvandum” – spiega il sindaco di Lecco Mauro Gattinoniil Comune di Lecco si mette dalla parte del merito sportivo, del talento e dei valori dello sport, ribaditi anche attraverso l’iniziativa collettiva promossa ieri al centro sportivo comunale Al Bione con la sottoscrizione della petizione “We Believe in Sport – Lecco in B”. Inoltre, l’esclusione dalla serie B potrebbe mettere a rischio eventuali fondi regionali a finanziamento dei lavori allo stadio e nelle zone limitrofe”.

Sotto: la chiamata a raccolta del mondo sportivo lecchese e promossa del Panathlon – Al Bione