A lezione di badminton, una conferenza nella sede lecchese del Politecnico

Volano e racchetta

Nei giorni scorsi si è svolta una conferenza per gli studenti del Politecnico di Milano – Polo territoriale di Lecco sul badminton, a cura di Badminton & Croquet Club Lecco, dal titolo “Un gioco antico diventa Sport Olimpico”.

Uno sport meno diffuso sul nostro territorio rispetto ad alcuni dei Paesi dai quali provengono gli studenti stranieri del Politecnico; il 28% dei 1.800 studenti del polo universitario non sono connazionali e conoscono molto bene questo sport.
Cina, India e buona parte del Sudest asiatico sono territori in cui il badminton è molto praticato e ora anche nel lecchese l’attività sta crescendo. Del resto tra gli atleti cittadini figurano anche studenti stranieri che a Lecco hanno potuto riprendere a praticare uno sport al quale sono molto appassionati.

Nel corso della conferenza il presidente di Badminton & Croquet Club Lecco, Giorgio Rusconi, ha ripercorso la storia del badminton dalle origini sino ai giorni nostri, spaziando su elementi tecnici e pratici del suddetto sport sino all’analisi della situazione in Italia, tra opportunità agonistiche e competizioni internazionali.

Conosciuto anche con il nome di volano, il badminton consiste nel colpire un oggetto molto leggero e di forma conica con una racchetta per permettergli di oltrepassare la rete e raggiungere la metà campo opposta, laddove verrà ribattuta dall’avversario. Sport olimpico dal 1992, il badminton risale al 3.000 A.C.