Generiamo Cultura, no alla violenza di genere sul lavoro

Si è tenuto il 23 novembre l’incontro GENERIamo cultura. Insieme contro la violenza di genere e le molestie nei luoghi di lavoro organizzato sul territorio dalla Categoria Merceologica Metalmeccanico di Confindustria Lecco e Sondrio e ospitato dallo stabilimento di Talamona di Baker Hughes.

Promossa dalla Commissione Nazionale per le Pari Opportunità, GENERIamo cultura è la campagna di sensibilizzazione presso le aziende sul tema della prevenzione delle molestie nei luoghi di lavoro e della violenza di genere, finalizzata allo sviluppo della cultura del rispetto della dignità della donna. L’iniziativa è in particolare rivolta a tutte le lavoratrici e i lavoratori del settore metalmeccanico, con i rappresentanti RSU, che per il nostro territorio hanno assistito in collegamento al dibattito che si è svolto a Talamona.

Dopo l’introduzione di Giacomo Riva, Presidente della Categoria Merceologica Metalmeccanico di Confindustria Lecco e Sondrio e di Teresa Pucci, Plant Manager dello stabilimento Baker Hughes di Talamona e Vicepresidente della Categoria Merceologica Metalmeccanico, il Responsabile dell’Area Relazioni Industriali di Confindustria Lecco e Sondrio Fabio Usuelli ha parlato di CCNL Metalmeccanico: riferimenti contrattuali.

A seguire gli interventi delle Parti Sociali con Lorena Silvani, Referente Donne FIM-CISL Lombardia, Componente della Commissione Nazionale Pari Opportunità CCNL Metalmeccanico e Operatrice Sindacale FIM-CISL dei Laghi, Patricia Lupi, Segretaria FIOM-CGIL Regionale e Componente della Commissione Nazionale Pari Opportunità CCNL Metalmeccanico e Gabriella Trogu, Segretaria Provinciale Como-Lecco-Sondrio UILM-UIL Lario.

Sul tema Capire per proteggersi: le radici della violenza sono invece intervenute Grazia Brambilla, Presidente Telefono Donna Lecco e Manuela Rossi, Responsabile operativa Centro Antiviolenza Sondrio.

Le conclusioni sono infine state affidate a Marianna Ciambrone, Consigliera di Parità Provincia Lecco.

“Un ringraziamento particolare a Teresa Pucci e a Baker Hughes che ospitano un evento così importate e a tutti i relatori che interverranno. Siamo in una settimana molto dolorosa dove la criticità del tema che trattiamo oggi, quello della violenza di genere, è emersa in tutta la sua drammatica evidenza” ha evidenziato Giacomo Riva. “La speranza è che la sensibilità su questi argomenti possa essere sempre più alta e continua, che non si limiti al momento dell’emergenza: siamo quotidianamente chiamati a educare i nostri figli, a sostenere le persone in difficoltà. Il rispetto della parità di genere all’interno delle nostre aziende deve diventare connaturale al nostro approccio e la crescita delle lavoratrici deve essere sostenuta, garantendo anche la possibilità di fare carriera. La speranza di oggi è quella di parlare di donne nelle aziende, ma soprattutto di riuscire a creare un percorso virtuoso tra i nostri collaboratori, il Sindacato e i Centri antiviolenza oggi presenti per indirizzare il più possibile verso di loro donne in difficoltà e per non lasciare inascoltate le loro esigenze”.

“Siamo lieti di essere stati scelti come sede di questo appuntamento e di aver contribuito ad alimentare il dibattito con Istituzioni, Associazioni e Parti Sociali per tenere vivo l’interesse su un tema così importante e più che mai attuale. L’impegno di Baker Hughes a difesa delle donne, e per la creazione di un ambiente di lavoro sano e inclusivo, si concretizza in progetti e iniziative sviluppate per riconoscere il loro valore sul campo: ne è un esempio il Sunrise Program, percorso di alta formazione destinato, proprio in questo stabilimento, a ragazze e ragazzi con l’intento di supportare la transizione energetica e ridurre il gender gap”, afferma Teresa Pucci, Direttore dello Stabilimento Baker Hughes di Talamona.