Anche nel lecchese via alla Raccolta del farmaco

Si apre la 23esima edizione la Giornata di Raccolta del Farmaco (GRF), l’iniziativa della Fondazione Banco Farmaceutico che durerà, per il quarto anno consecutivo, un’intera settimana, dal 7 al 13 febbraio.

Saranno 5.200 le farmacie di comunità, tra cui quelle del lecchese, che, in tutta Italia grazie al prezioso lavoro di 22.000 volontari e 18.000 farmacisti, consentiranno ai cittadini di donare farmaci senza obbligo di ricetta – quelli riconoscibili grazie al bollino rosso che sorride sulla confezione – che saranno poi devoluti a 400.000 persone in condizioni di povertà sanitaria, un numero in crescita anche a causa di crescenti difficoltà economiche derivanti dalla crisi internazionale e dall’aumento dell’inflazione dell’ultimo anno.

Nel 2022 sono state raccolte 479.470 confezioni, pari a €3.819.463. Di esse hanno beneficiato oltre 400mila persone, grazie anche al sostegno dei 1.800 Enti e Associazioni convenzionati con il Banco Farmaceutico presenti in tutto il Paese.

Anche in questa edizione, ASSOSALUTE, Associazione nazionale farmaci di automedicazione, parte di Federchimica, rinnova il suo sostegno all’iniziativa, specialmente in un momento critico e di profonda incertezza economica come quello attuale, “in cui sono sempre più numerose le famiglie che – prima per l’emergenza sanitaria e poi per le ripercussioni della guerra in Ucraina e la crisi economica da essa scaturita – hanno difficoltà anche a curare i piccoli e comuni disturbi.” Ha affermato il Presidente dell’Associazione, Salvatore Butti. “È invece fondamentale”, prosegue il Presidente, “supportare in modo concreto associazioni e iniziative, come quella del Banco Farmaceutico che rimette al centro la salute di tutti come bene primario. Per questo, ASSOSALUTE sostiene da sempre la GRF: un esempio di solidarietà vera e partecipata sui territori per dare il proprio contributo alla salute delle persone, soprattutto quelle più bisognose”.