Sicurezza stradale nel lecchese, per Zamperini troppi incidenti mortali

La Provincia di Lecco teatro in questi giorni di troppi incidenti mortali. Solo negli ultimi quindici giorni tre persone sono morte mentre camminavano a bordo strada o stavano attraversando, a Missaglia, Merate e Casatenovo. Per Giacomo Zamperini, Capogruppo in Consiglio Comunale a Lecco e candidato alle prossime elezioni regionali del 12 e 13 febbraio con Fratelli d’Italia, prende tre impegni concreti da portare avanti in caso di elezione al Pirellone

«C’è l’assoluta necessità di mappare i punti più pericolosi delle nostre strade, penso soprattutto agli attraversamenti pedonali poco illuminati, e di superare i troppi passaggi a livello che ancora ci sono, così da migliorare la sicurezza delle nostre strade. Stiamo parlando di un’esigenza sentita in tutta la provincia di Lecco ma che in queste settimane si sta trasformando in una vera e propria emergenza, soprattutto nel meratese e nel casatese. Su questo fronte Regione Lombardia può fare molto finanziando interventi, migliorie e nuove infrastrutture, anche importanti, per situazioni specifiche ad alta incidentatlità, partendo proprio dall’illuminazione e dalla messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali più pericolosi. Infine, serve istituire un fondo regionale per le vittime della strada, che possa tutelare economicamente i familiari in determinate circostanze».

Zamperini porta degli esempi di opere che è necessario finanziare e realizzare: dalla rotonda alla curva dello Sport di Calco, alla desemaforizzazione degli incroci di Cernusco, fino al superamento del passaggio a livello Sernovella a Robbiate dove è necessaria anche la messa in sicurezza dell’intersezione fra via Aldo Moro e via Greppi.