Azione, direttivo provinciale riunito su obiettivi regionali

Si è riunito a Lecco il direttivo provinciale lecchese di Azione, il partito guidato da Carlo Calenda, che si sta strutturando in Lombardia in maniera sempre più capillare.

Nella nostra provincia, questa fase organizzativa si muove in due direzioni: in primo luogo, sono stati individuati dei referenti che parteciperanno ai lavori dei tavoli tematici regionali, coordinati dalla Senatrice Giusy Versace, con l’obiettivo di dare rappresentanza alle istanze della provincia. In particolare: Roberto Pasino, consigliere comunale di Perledo, l’Ambiente ed Energia; il meratese Mattia Muzio si occuperà di Trasporti e Mobilità; Federico Scuglia, neoeletto assessore al bilancio di Robbiate, si occuperà di Attività produttive e Sviluppo economico; il lecchese Giacomo Mainetti di Sport e Giovani; Caterina Landolfi, caregiver, di Disabilità e Pari opportunità; Mauro Artusi, sindaco di Primaluna, di Enti Locali e Montagna.

In secondo luogo, il direttivo ha formalizzato un’organizzazione funzionale, con l’obiettivo di coordinare al meglio le proprie attività. Eleonora Lavelli, Segretaria Provinciale, assume la delega al Tesseramento; Basilio Pugliese, già consigliere nel Comune di Monza, è il referente incaricato dell’Organizzazione; Rosaura Fumagalli, già sindaco di Cassago e ora consigliere, coordinerà l’attività dei Gruppi Territoriali; di comunicazione si occuperanno i giovani Matteo Laffi e Oscar Marino e, infine, Mauro Artusi, coordinerà gli amministratori locali aderenti al partito.

Inoltre, di concerto con il Commissario regionale On. Fabrizio Benzoni, il direttivo lecchese di Azione si è posto un obiettivo ambizioso: iniziare un percorso che porti gli iscritti di Merate e Lecco a celebrare i congressi cittadini, così da poter costituire dei coordinamenti eletti in modo democratico e partecipato a livello municipale all’interno della provincia.

L’incontro è stato anche l’occasione per un aggiornamento sulle dinamiche nazionali, tra cui l’adesione ad Azione di Alessio D’Amato – ex Assessore alla Sanità e candidato Presidente della Regione Lazio – e, soprattutto, per programmare le prossime attività in provincia. Il 2024 sarà l’anno delle elezioni europee e Azione, partito politico di profonda ispirazione europeista, si sta facendo promotore di numerose iniziative di sensibilizzazione e di confronto sul tema, anche in provincia di Lecco, da ultimo a Imbersago lo scorso sabato, con l’esperta Caterina Avanza.

“È una grande soddisfazione per me” – dichiara Lavelli – “guidare una squadra così compatta e coesa, che mira ad allargarsi e a creare sinergie sul territorio. Credo che la partecipazione appassionata a un progetto politico nuovo, libero dagli schemi passati di destra e sinistra, e che tanto ha da dare e da testimoniare non sia qualcosa di scontato. Entrare in Azione non è scegliere ciò che si è sempre fatto, non è scegliere di salire sul carro del vincitore (come si vede fare in giro), entrare in Azione significa mettersi in gioco, rimboccarsi le maniche e lavorare per costruire un futuro in grado di dare risposte ai problemi che la società e la politica troppo spesso non affrontano o, quantomeno, avere la speranza di impegnarsi per niente di meno che questa cosa qui: il bene comune”.

E continua Lavelli “in Azione ognuno può e deve sentirsi il benvenuto, l’unico denominatore comune, realmente importante, è la voglia di impegnarsi per il benessere della nostra comunità lecchese. Il coinvolgimento di amministratori locali capaci all’interno degli organi di Azione Lecco è garanzia di competenza al servizio della cosa pubblica”.