Costruttori edili, nasce l’Ente per la formazione e la sicurezza di Lecco e Sondrio

Un unico ente interprovinciale tra Lecco e Sondrio per la formazione e la sicurezza: è EFES
Lecco Sondrio (Ente Formazione Edile Sicurezza)
, nato dalla fusione per incorporazione di
ESFE Sondrio in Espe Lecco. A siglare l’atto ufficiale davanti al notaio sono stati nei giorni scorsi
i presidenti degli enti Paritetici per la Formazione e la sicurezza dell’edilizia delle provincie
di Lecco e Sondrio, Giovanni Gerosa e Michele Rigamonti.


«Con questo importante passaggio amministrativo giunge a compimento il percorso di sinergia
operativa che gli Enti di Lecco e Sondrio hanno intrapreso dal 2020 per volontà delle parti
sociali del settore delle costruzioni costituenti gli enti bilaterali. – affermano Giovanni Gerosa
e Michele Rigamonti – L’unificazione dei due enti di Lecco e Sondrio, se da un lato rappresenta
l’esito positivo di una collaborazione resa possibile dall’ampia condivisione strategica ricercata
e raggiunta dalla governance politica, dall’altra si configura come il cardine sul quale innestare
e dirigere un processo di sviluppo pluriennale di matrice tecnico finanziaria».
All’origine di tale scelta sta la consapevolezza delle Parti Sociali coinvolte (associazioni
imprenditoriali e sindacati dei lavoratori) della necessità non più prorogabile di efficientare il
sistema paritetico, con l’obiettivo di implementare e migliorare ulteriormente la qualità dei
servizi offerti alle imprese e ai lavoratori nell’ambito della formazione professionale e della
salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, in un quadro economico di contenimento dei costi e di
sostenibilità finanziaria.
«Siamo convinti che occorra continuare ad investire risorse significative in questi ambiti
strategici: – ribadiscono i Vicepresidenti Riccardo Cutaia ed Enrico Samarini – per un settore
come quello delle costruzioni, in forte e costante cambiamento nei processi di cantiere,
formare e aggiornare i lavoratori sia a livello professionale che in tema di sicurezza significa
creare le condizioni per una crescita virtuosa delle aziende e dei lavoratori. L’unificazione ci
permetterò di ampliare e diversificare ulteriormente il panel di azioni da offrire agli operatori,
mettendo a fattor comune le buone prassi che i due enti hanno saputo sviluppare, a beneficio
di tutto il comparto delle costruzioni delle provincie di Lecco e Sondrio».
Particolarmente significativo è il ruolo svolto dai due enti sino ad oggi nei due territori di
riferimento. In particolare, tra il 1° ottobre 2021 e il 30 settembre 2022 gli enti di Lecco e
Sondrio hanno effettuato complessivamente 393 visite di cantiere e organizzato e portato a
termine 345 corsi di formazione, erogando 3.219 ore di formazione e rilasciando 2.891
attestati di formazione, abilitazione e addestramento. Ciò oltre a tutti gli interventi di studio,
analisi, progettazione ed erogazione di servizi accessori alla formazione e alla sicurezza sul
lavoro sui cantieri, quali servizi consulenziali e funzionali agli adempimenti previsti dalla normativa (gestione pratiche Rumore, vibrazioni e calcolo fulminazione, controlli dispositivi di
protezione individuale anti caduta e verifiche periodiche sulle attrezzature di sollevam