Simul, presentate le attività didattiche dell’anno scolastico 2023

Vista di Palazzo delle Paure

È stata presentata stamattina a Palazzo Paure la ricca offerta di moduli e attività didattiche del Sistema Museale Urbano Lecchese per le scuole di ogni ordine e grado. Un plafond di moduli gratuiti relativamente ai differenti Musei (Archeologico, Gallerie d’0Arte, Storico, Naturalistico e Manzoniano). Le attività del Civico Planetario sono invece gestite in concessione dall’Associazione Deep Space e sono pertanto a pagamento per tutti.

Alla presentazione hanno partecipato Simona Piazza, vicesindaca e assessora alla Cultura e Coesione sociale, Mauro Rossetto, direttore del Si.M.U.L. e responsabile dei servizi educativi, Simone Barbieri del Consorzio Athena Promakos e Loris Lazzati dell’Associazione Deep Space.

Un’offerta cresciuta nel tempo

Simona Piazza, vicesindaca e assessora alla Cultura e Coesione sociale, ha dichiarato: «Negli anni è cresciuta l’offerta della didattica museale per le scuole della nostra città, dall’infanzia fino alle scuole secondarie di secondo grado. Questo dimostra la cura che il Simul e l’amministrazione comunale hanno non solo nell’accompagnare alla crescita le nuove generazioni, ma anche nel valorizzare l’importanza di avvicinare i giovani ai percorsi museali della nostra città. Rivolgo un ringraziamento particolare al personale del Simul e del Planetario civico, che ha lavorato in sinergia alla messa a punto di questo progetto»

Mauro Rossetto, direttore del Si.M.U.L. e responsabile dei servizi educativi: «L’anno scorso le attività didattiche del Si.M.U.L. hanno riscosso un’ampia partecipazione da parte delle scuole di Lecco, con la loro presenza in809 moduli gratuiti, per più di 2500 studenti, a cui vanno aggiunti i bambini e ragazzi partecipanti alle 30 attività divulgative per famiglie svolte nei diversi poli museali, per altri 1200 partecipanti, compresi i genitori che li accompagnavano.  Il programma di questi anni si è sempre aggiornato e arricchito con nuove attività, come quelle in aggiunta di quest’anno che riguardano le scuole dell’infanzia, mai fatte prima. Questo è reso possibile grazie anche agli operatori che, con la loro presenza fissa, danno continuità al progetto. Una novità di quest’anno è il “Gioca Villa Manzoni”, una brochure di enigmi per i bambini d’età dai 6 ai 12 anni, che possono essere risolti osservando le sale dei musei. Queste brochure saranno disponibili da febbraio 2024 anche per il Museo Archeologico, per quello di Storia Naturale e per la Galleria d’Arte Contemporanea»

Le principali novità di quest’anno sono l’estensione delle proposte anche alle Scuole dell’infanzia e molti moduli nuovi, in particolare al Museo Manzoniano e al Museo Archeologico.