Pescarenico in fiore torna con la festa della primavera

Il 21 marzo si è celebrata la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, nonché l’ottavo anniversario della restituzione alla collettività di un bene confiscato alla criminalità organizzata. Questo bene, Il Giglio di Pescarenico, è diventato un punto di riferimento per il quartiere, per gli over 60 di Lecco e del territorio provinciale. Ora, come ogni anno, per festeggiare Il Giglio, l’arrivo della primavera e la Giornata mondiale della Poesia, sempre del 21 marzo, sono state programmate una serie di iniziative tematiche nel parco di via Frà Galdino: dal 20 al 24 marzo nel parco sorgeranno “punti fioriti” che rimarranno visibili fino al 5 aprile. Martedì 21 marzo diversi over 60, cittadini e referenti di realtà che collaborano con Il Giglio, hanno inoltre partecipato alla manifestazione nazionale della XXVIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia.

A seguire, lunedì 27 dalle 9:30 alle 11:30 “Laboratorio floreale” e dalle 14:30 alle 16:30 “Letture nel parco” con l’Associazione Leggere per Gioco, martedì 28 dalle 10 alle 11 “Tavolo linguistico: conversiamo in inglese”, mercoledì 29 alle 8:15 “Meditazione: la capacità di raccontarsi”, giovedì 30 dalle 10 alle 11 “Merenda per bimbi e nonni del giglio” a cura di Nido Arcobaleno e Floridò e dalle 14:30 alle 16:30 “Letture nel parco” con l’Associazione Leggere per Gioco, mentre venerdì 31 dalle 9:30 alle 16:30 “Laboratorio floreale” a cura di CSE1 Artimedia.

Infine, nella giornata di martedì 4 aprile, chiamata “Parco in festa” dalle 9:30 alle 10:30 si terrà “Lettura” per bambini dai 0 ai 3 anni grazie al Nido Arcobaleno, Floridò e Biblioteca Civica U. Pozzoli, dalle 11 alle 11:30 “Circo allegria” con i bambini della scuola dell’infanzia A. Corti, alle 14:30 “Tra musica e colori” anche con i bambini della scuola primaria De Amicis, alle 16 “Merenda insieme” a cura del corso panificatori e della pasticceria Enaip Lecco e alle 16:30 “Caccia alle uova” per i bambini dai 0 ai 6 anni e a cura del Centro per le Famiglie.

“Ritorna come da tradizione Pescarenico in fiore che ci permette di riflettere sull’impegno della nostra città nel contrasto alle mafie, anche attraverso la valorizzazione sociale dei beni confiscati, e di creare momenti di condivisione. – sottolinea l’assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni – Grazie a tutte le associazioni, realtà del territorio, le persone che frequentano il Giglio e agli operatori e operatrici di questo splendido spazio di comunità per l’organizzazione di questo evento che, quest’anno in particolare, mira a prendersi cura di un luogo significativo del rione: il parco di Frà Galdino”.

Alle iniziative collaborano anche i servizi prima infanzia, il servizio famiglia e territorio, Cesea, il centro diurno Il Cerchio Aperto, la Casa Circondariale, Associazione volontari pensionati lecchesi, Associazione diritti degli anziani, Laura Fossati e Barbara Fomasi.