Novembre al planetario di Lecco

Il Planetario civico di Lecco propone, anche per il mese di novembre, un ricco e variegato calendario di appuntamenti, che spziano tra buchi bianchi, miti e misteri sull’esistenza dell’universo.

L’iniziativa speciale di questo mese è il corso “Osservare e fotografare il cielo”, rivolto a chiunque voglia avvicinarsi all’astronomia pratica e gestito da Natale Bugada. Le lezioni si terranno dal 9 al 30 novembre, per quattro giovedì, alle 21. Le prime due serate saranno dedicate all’uso dei telescopi, le altre due alla fotografia astronomica. L’iscrizione può essere effettuata sia per l’intero corso e sia per una delle due parti. Il costo è di 30 euro per due serate e di 50 euro per quattro.

Come di consueto, tutte le conferenze del venerdì inizieranno alle 21. Si inisierà domani, venerdì 3 novembre, con Cecilia Corti con una proiezione in cupola sulle stelle e i miti del cielo autunnale. La stagione è dominata dalle costellazioni dedicate alla leggenda di Perseo e e Andromeda, ma la serata permetterà agli utenti di viaggiare anche attraverso racconti originari da tutto il mondo, con alcuni approfondimenti sugli astri più rilevanti e le regioni del cielo più remote. Il 10 novembre l’astronomo Stefano Corvino racconterà l’origine dei buchi bianchi, imbuti gravitazionali che funzionano in maniera contraria ai buchi neri. Il tema è in auge dalla pubblicazione del best seller “Buchi bianchi” di Carlo Rovelli. Venerdì 17 si esulerà dal campo astronomico con Pietro Vassena, creatore di invenzioni per l’esplorazione delle profondità marine e lacustri. A condurre la serata sarà il giornalista Stefano Bolotta, autore del documentario che ha riscoperto la figura di Vassena. Infine, il 24 novembre il docente dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e astronomo dell’osservatorio Brera-Merate Gabriele Ghisellini parlerà del Big Bang e cercherà di rispondere al motivo della nascita dell’universo.

Sabato 18 novembre si potrà osservare il cielo con i telescopi del gruppo dal piazzale di partenza della funivia dei Piani d’Erna. In questo caso, oltre al biglietto normale, sarà disponibile anche l’agevolazione del biglietto family. Torna il “Sabato dei bambini” il 4 novembre con il Piccolo Principe, mentre il 18 novembre ci sarà Gruby il maialino spaziale. Entrambi avranno la consueta doppia proiezione alle 15 e alle 16:30 e sono consigliati ai bambini d’età dai 4 ai 7 anni. Il biglietto, in questo caso, è ridotto per tutti.

Ogni domenica alle 16 si terranno le proiezioni in cupola sul cielo del mese, con l’eccezione di domenica 12 nella quale la proiezione è fissata alle 10, per evitare la sovrapposizione con la partita casalinga del Lecco. Gli eventi prevedono l’ingresso al costo ridotto di 4 euro o intero di 6 euro. Per maggiori informazioni e iscrizioni è possibile visitare il sito deepspace.it.