In Villa Gomes tornano gli incontri per guido all’ascolto della musica

Il Civico Istituto Musicale G. Zelioli, da martedì 18 aprile a Villa Gomes, propone quattro incontri di guida all’ascolto della musica incentrati su altrettanti capolavori di grandi autori vissuti tra il Settecento e il primo Novecento.

I brani prescelti sono opere di meditazioni sulla vita e la morte, sull’infinito e lo spirito umano: alcune sono opere ultime dei loro autori, come il Requiem di Mozart o la sinfonia Patetica di Ciajkovskij, altri nascono da una costante riflessione che accompagna la vita del compositore come La morte e la fanciulla di Schubert. Così parlò Zarathustra di Richard Strauss, infine, è la trasfigurazione musicale del celebre testo filosofico di Nietzsche.

Gli incontri, che prevedono il commento e l’ascolto dei brani, sono tenuti a cura del musicologo Angelo Rusconi e saranno il martedì alle 21: il 18 aprile Il Requiem di Mozart, il 2 maggio La morte e la fanciulla, il 9 maggio Ciajkovskij, sinfonia patetica e il 16 maggio Così parlò Zarathustra. Inoltre, venerdì 19 maggio alle 20 sarà possibile ascoltare dal vivo Così parlò Zarathustra in concerto all’Auditorium di Milano (costo a parte), con viaggio in autobus.

Così l’assessore all’Educazione del Comune di Lecco Emanuele Torri: “Un’altra grande opportunità offerta dal nostro Istituto Civico che, oltre ad offrire la possibilità ai propri allievi di coltivare la propria passione per la musica, promuove anche preziose occasioni per tutti i cittadini lecchesi di avvicinamento all’ascolto dei grandi capolavori di Mozart, Schubert, Ciajkovskij e Strauss. La musica ha da sempre la capacità di fare riflettere sui grandi temi esistenziali, utilizzando un linguaggio che è in grado di raggiungerci con le emozioni che suscita!”

Per l’iscrizione è possibile contattare l’Istituto Zelioli al numero 0341 422782 dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18 o via mail a info@civicalecco.org  e il costo di totale di partecipazione è di 35 euro. Maggiori informazioni al sito civicalecco.org.