Don Milani, inaugurata in Comune la mostra per il centenario della nascita

Taglio del nastro alla mostra per don Milani

È stata inaugurata questa mattina in Comune a Lecco la mostra dedicata alla figura di don Lorenzo Milani, sacerdote fiorentino di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Milani, figura rivoluzionaria per il mondo clericale novecentesco, scomparve a soli 44 anni nel 1967.

Mostra e iniziative

Nei corridoi del municipio lecchese è stata installata una mostra che ripercorre la vita di don Milani, inaugurata alla presenza di Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco, Carlo Malugani, consigliere provinciale delegato all’istruzione e Maria Grazia Nasazzi, presidente di Fondazione Comunitaria del Lecchese, che ha provveduto al consueto taglio del nastro. La kermesse fotografica è nata da un’idea di Enaip, scuola professionale lecchese, che insieme ai propri studenti era presente all’inaugurazione in Comune con il direttore Andrea Donegà.

I giovani saranno impegnati nelle prossime settimane con la riscrittura di “Lettere a una professoressa”, scritto proprio da don Milani, a scopo didattico.
La mostra dedicata a don Lorenzo Milani sarà aperta al pubblico fino al 9 maggio, dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Il sabato l’apertura è soltanto mattutina mentre la visita non sarà disponibile nelle giornate domenicali e del 1° maggio.

Il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni, ha accolto gli studenti con queste parole:«Ringrazio voi presenti e, soprattutto, voi studenti. Vi abbiamo accolto qui, nel cortile più importante della città, che è quello del Comune, perché voi siete la cosa più importante che la città di Lecco abbia. Che la scuola, il vostro studio, il vostro lavoro e il buon esempio di don Lorenzo Milani vi guidino nella costruzione del vostro domani e della comunità che abiterete»