Daniele Re inaugura una nuova mostra sui lavatoi

Nel suggestivo contesto del Circolo Figini di Maggianico, è stata inaugurata la mostra “Alla ricerca dei lavatoi”, una straordinaria serie di fotografie curate da Daniele Re, un talentuoso artista lecchese che collabora con l’associazione “Arte Lumis” per portare avanti il programma espositivo del circolo nel rione di Lecco. In questo primo scorcio d’autunno, Re ha presentato le sue opere, fotografie che vanno ben oltre la documentazione per diventare vere e proprie creazioni artistiche.

L’inaugurazione è stata introdotta dal presidente del circolo, Antonio Pattarini, mentre Daniele Re ha spiegato l’origine di questa serie di opere uniche. Le fotografie ritraggono lavatoi situati nella provincia di Lecco e uno a Bergamo, spesso in uno stato di abbandono, con vasche vuote che un tempo erano testimoni di vita popolare. L’obiettivo di Re è stato quello di ridare vita a queste strutture ormai in disuso e in via di estinzione. La “magia” è stata creata utilizzando una tecnica chiamata “light painting”, che implica lunghe esposizioni della macchina fotografica e l’uso di una torcia elettrica agitata per illuminare l’ambiente, cercando di ricreare l’acqua e i gesti di coloro che usavano i lavatoi. La luce, in questo modo, restituisce vita a luoghi che altrimenti rimarrebbero nell’oblio.

Le fotografie sono state in seguito sottoposte a un ulteriore processo di elaborazione per estrarre colori che richiamano quelli delle antiche ferriere, un tocco che conferisce loro una dimensione ancora più profonda.

Nel contesto della mostra, è stata organizzata un’esperienza unica per i visitatori: il 27 ottobre alle 20,30, è prevista una visita guidata al buio. I partecipanti sono invitati a portare una torcia, anche quella del cellulare, con cui illumineranno le fotografie. Questo permetterà loro di scoprire e ricreare le immagini attraverso un gioco di luci e ombre simile a quello utilizzato da Daniele Re durante la creazione delle opere.

La mostra “Alla ricerca dei lavatoi” rimarrà aperta fino al 12 novembre, seguendo gli orari di apertura del circolo, che è accessibile da martedì a domenica dalle 8 alle 22 (lunedì chiuso). L’ingresso è libero, e questa è un’occasione imperdibile per immergersi nell’arte e nella storia attraverso l’obiettivo creativo di Daniele Re.