Torino, anche l’assessore Manzoni all’incontro delle Città dei diritti

Questa mattina al Teatro Regio di Torino si è tenuto l’evento “Le città per i diritti“. Presente, in rappresentanza del Comune di Lecco, l’assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni: “Siamo qui, su invito della rete Ready di cui facciamo parte, insieme a tanti amministratori e amministratrici da tutta Italia per chiedere al parlamento di colmare un vuoto normativo che pesa sulle vite di molte persone –  ha spiegato l’assessore.

La nostra posizione è semplice: i diritti dei minori vengono prima di tutto. Questi bambini e queste bambine esistono, hanno dei genitori, ed è tempo che questa situazione venga riconosciuta. Fare finta che non sia così genera solo più dolore e insicurezza. Inoltre, si tratta di corrispondere diritti ma anche e soprattutto doveri. Come in tutte le famiglie i genitori hanno doveri nei confronti dei figli ed il loro riconoscimento non può che passare dal riconoscimento della famiglia stessa”.

La manifestazione, promossa dal Comune di Torino e dalla Rete Re.A.DY delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, si è tenuta con l’adesione di sindaci e amministratori locali per chiedere al Parlamento di modificare le norme vigenti riguardanti la vita fimigliare delle persone LGBTQ+.

Tra i Sindaci presenti Roberto Gualtieri (Roma), Giuseppe Sala (Milano), Stefano Lo Russo (Torino), Gaetano Manfredi (Napoli), Matteo Lepore (Bologna), Dario Nardella (Firenze), Antonio Decaro (Bari, nonchè Presidente ANCI).