Successo al Poli per la manifestazione per le donne Iraniane

Centinaia di studenti nel tardo pomeriggio di venerdì hanno partecipato alla mobilitazione organizzata al Politecnico di Lecco insieme alle associazioni (Mir Sada, Renzo e Lucio, Il filo rosso, Il segreto di Penelope, Lezioni al campo, Anpi, Spazio condiviso) per manifestare solidarietà con le donne Iraniane vessate dal regime. Ad aprire i lavori l’assessore alle Pari opportunità Renata Zuffi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento, che ha detto: “La rivoluzione si fa a partire dalla cultura e dal pensiero”.

Sul palco Sepideh Miandar e Hooman Soltani, due ex studenti iraniani laureati in Design al Politecnico di Milano. C’è stata poi la proiezione del video fatto dagli studenti “In the name of freedom” nel quale sono state mostrate immagini delle proteste e delle violenze della polizia, testimonianze di attivisti, racconti dalle televisioni del mondo, ma anche musicisti e performance teatrali. Al grido di “Masha siamo tutti noi” si è concluso l’evento.