Rintracciato il pirata di Barzanò, il motociclista rischia la mano

L’ambulanza di Seregno soccorso
L’ambulanza di Seregno soccorso

È stato rintracciato l’uomo che, nella mattina di Ferragosto, ha provocato un grave incidente sulla Sp51, detta La Santa, a Barzanò. Nel sinistro è rimasto gravamente ferito un motociclista 35enne, che ha subito un delicato intervento alla mano tranciata, e una trentaseienne che guidava un’utilitaria che ha una frattura al bacino. Entrambi sono stati trasportati in elisoccorso all’ospedale di Varese.

I carabinieri di Merate, grazie alle testimonianze e alle registrazioni delle videocamere della zona, sono riusciti a rintracciare il “pirata” che era alla guida di una Megane nera decappottabile, e che aveva provocato il frontale prima con l’utilitaria e poi con la moto. Si tratta di un cittadino marocchino di 45 anni il quale, dopo aver perso il controllo dell’auto in curva, è finito contro l’auto della ragazza che arrivava dalla parte opposta e che si è capottata infine ha travolto la moto condotta da un quarantacinquenne. Lo straniero, che comunque abita in zona, è poi fuggito a piedi dopo aver abbandonato il mezzo e senza chiamare i soccorsi. Per ora è stato denunciato per omissione di soccorso, ma rischia anche l’arresto con l’accusa di lesioni.