Recuperato al Moregallo il cadavere del sub disperso

E’ stato recuperato poco dopo le 20 di domenica 23 ottobre il corpo di Fabio, il sommozzatore originario di Como, che era disperso nelle acque del lago di Lecco. A trovarlo i sommozzatori dei vigili del fuoco che lavoravano dalla mattina per le ricerche. Al Moregallo è stata richiamata l’automedica, già intervenuta poco prima di mezzogiorno, quando è stato lanciato l’allarme, e non si è fatto altro che constatare il decesso.

Una tragedia quella che ha colpito il quarantunenne in compagnia di un amico. Dopo essersi immersi in mattinata, alla profondità di 100 metri, qualcosa non è andato nel verso giusto per Fabio che è rimasto senza ossigenatore. A quel punto l’amico gli ha passato il suo iniziando la risalita, ma Fabio non era più cosciente. L’allarme è scattato subito ma purtroppo ci sono volute ore per recuperare il cadavere di Fabio.