Missaglia, il sindaco ricorda l’amico Luciano Beretta morto nell’infortunio

Commosso il ricordo del sindaco di Missaglia Paolo Redaelli dopo la notizia della morte tragica di Luciano Beretta, pescatore per passione, deceduto nel tragico infortunio sul lavoro ad Olginate. Il primo cittadino lo ricorda così:

“Conosco Luciano da quando ero bambino e andavo a casa di mia nonna; giocavo coi suoi fratelli e a volte andavo in casa sua dove c’era sempre sua mamma Adele e spesso papà Giuseppe.

L’ho conosciuto più recentemente come presidente dell’ASD Pescatori Missaglia, di cui era un appassionato componente. Ricordo con ASD Pescatori, la pesca di gruppo che hanno organizzato coi ragazzi dell’associazione Il girasole; un momento di condivisione e di solidarietà grazie al quale collaborando con ragazzi disabili, mentre li coadiuvavano nella pesca, stabilivano un legame facendoli divertire trascorrendo una giornata serena.

Personalmente non mai visto Luciano arrabbiato: era sempre solare e sereno. Parlava con calma ed era sempre disponibile al dialogo anche in situazioni in cui si doveva discutere di problemi impegnativi. Avevi sempre una sensazione di “pacata normalità” per tutti gli aspetti che con lui discorrevi. Mi lascia un bel ricordo e son certo che sia i familiari che i colleghi ‘pescatori’ trasmetteranno agli altri le qualità che Luciano con la sua normalità ha trasmesso”.