Migranti alla ex scuola di Bonacina? la richiesta è arrivata, dubbi dalla Lega

“Come possiamo prevedere di ospitare dei migranti alla ex scuola di Bonacina se in novembre devono partire i lavori per la demolizione e la ricostruzione dell’edificio?” Con queste parole la consigliera comunale della Lega Cinzia Bettega ha “vivacizzato” il consiglio comunale lecchese di lunedì sera.

Nel corso della seduta è emerso un dibattito inerente l’accoglienza dei migranti in città. La capogruppo della Lega, Cinzia Bettega, ha sollevato domande riguardo all’ex scuola elementare di via Timavo a Bonacina, che sarà trasformata in un asilo nido, e la possibilità che possa ospitare migranti per un periodo stimato di due mesi, con un numero approssimativo di 25-30 persone.

Bettega ha chiesto al sindaco Mauro Gattinoni chiarimenti sulle intenzioni dell’amministrazione comunale in merito all’accoglienza dei migranti e un cronoprogramma dei lavori per il futuro asilo nido. Il sindaco ha confermato la necessità di ospitare migranti e ha dichiarato che il Prefetto ha richiesto la disponibilità di tutti i sindaci della provincia. In merito ai lavori all’ex scuola, Gattinoni ha affermato che il cantiere dovrebbe essere aperto entro la fine di novembre.

Nonostante la risposta del sindaco, Bettega ha espresso insoddisfazione e ha dichiarato: “Non capisco la reticenza del sindaco: se effettivamente il cantiere all’ex scuola comincerà a fine novembre, allora non è vero che queste persone resteranno nella struttura per due, forse tre mesi. Attendiamo chiarimenti, ma a questo punto posso ipotizzare che la scuola non verrà demolita nei tempi inizialmente previsti a meno che i migranti vengano ospitati lì per poche settimane. Ad ogni modo, prima di accogliere, bisogna avere la certezza di avere le strutture disponibili”

Proprio su questa tematica un’assemblea pubblica è stata convocata per mercoledì 18 ottobre al Teatro Invito di via Ugo Foscolo a Lecco (Acquate) alle ore 21. Durante l’assemblea interverranno il Prefetto di Lecco, Sergio Pomponio, il Sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni, l’Assessore al Welfare del Comune di Lecco, Emanuele Manzoni, la presidente della Fondazione comunitaria del Lecchese, Maria Grazia Nasazzi, e il presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Distretto di Lecco, Guido Agostoni, insieme al parroco della Comunità Pastorale Beata Vergine di Lourdes, don Walter Magnoni, che unisce le parrocchie dei rioni di Acquate, Bonacina e Olate. Sarà un’occasione per discutere apertamente sulla questione dell’accoglienza dei migranti e per fornire ulteriori dettagli sulla situazione e sui piani futuri.