Formigoni finisce oggi di scontare la pena

Roberto Formigoni ha completato il periodo della sua pena. Oggi, domenica 12 novembre, è scattata la fine della pena per l’ex governatore lombardo, condannato definitivamente a 5 anni e 10 mesi per reati di corruzione legati alla vicenda Maugeri-San Raffaele. La sua esperienza in carcere, iniziata quasi cinque anni fa a Bollate, è stata seguita da un periodo di arresti domiciliari e, successivamente, dall’affidamento in prova ai servizi sociali. Durante questo periodo, ha svolto attività di volontariato, insegnando italiano alle suore africane al Piccolo don Orione e successivamente in un istituto dedicato ai ragazzi con difficoltà.

La dichiarazione ufficiale sull’estinzione della pena dovrebbe arrivare tra qualche settimana, probabilmente all’inizio del prossimo anno, quando il Tribunale di Sorveglianza di Milano avrà visionato la relazione consegnata dall’ufficio esecuzione penale esterna. Se tutto procederà secondo i piani, l’ex governatore potrà considerare la pena estinta.

Tuttavia, per un eventuale ritorno in politica, una voce che ha preso forza in vista delle prossime elezioni europee, Formigoni dovrà fare richiesta per la cancellazione delle pene accessorie, tra cui l’interdizione dai pubblici uffici.