Euromeet 2024, sopralluogo a Lecco del board degli organizzatori

Nei giorni scorsi si è tenuto un sopralluogo operativo sul territorio lecchese del board di Enos – European Network of Outdoor Sports in vista di Euromeet 2024, l’evento europeo dedicato allo svolgimento e allo sviluppo sostenibile degli sport outdoor, che per la prima volta si terrà in Italia, dall’11 al 13 settembre 2024.

La Provincia di Lecco si è aggiudicata l’organizzazione dell’importante manifestazione, che rappresenta un’occasione di interazione, sviluppo del networking e condivisione delle conoscenze con conferenze e workshop che vedono coinvolti, oltre ai partecipanti, i rappresentanti delle associazioni sportive, i ricercatori professionisti del settore, le istituzioni accademiche e le imprese produttive di attrezzature e prodotti legati al mondo dello sport. Le precedenti edizioni si sono svolte in Francia, Slovacchia, Regno Unito, Spagna, Portogallo e, nel 2022, Danimarca.

Durante la loro permanenza, i componenti del board di Enos hanno alternato riunioni nella sede territoriale di Lecco del Politecnico di Milano, che ospiterà la parte scientifica con le conferenze e i workshop, visite ad alcune località che ospiteranno gli eventi sportivi, prove pratiche di alcune discipline, tra cui la vela a Dervio, la mountain bike/e-bike lungo il fiume Adda da Lecco a Olginate e Calolziocorte, oltre a una visita guidata alla città di Lecco.

“Si è trattato di un momento molto importante – commenta la Presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann – perché ci ha permesso di confrontarci e di raccogliere indicazioni molto utili per organizzare al meglio la manifestazione. Il board di Enos ha potuto conoscere e apprezzare dal vivo il nostro territorio, perfetto per ospitare un evento del genere, che richiamerà oltre 400 persone da tutta Europa, in un contesto bellissimo, fatto di lago, montagna e collina. La nostra candidatura era molto solida, con molti punti di forza, che si sono rivelati vincenti per l’aggiudicazione. Ringrazio il Politecnico di Milano, che in questi giorni ha messo a disposizione la sede territoriale di Lecco e il proprio staff per le riunioni del board. Nelle prossime settimane continueremo a lavorare insieme per definire i vari aspetti che riguardano l’accoglienza, il sistema dei trasporti, la pratica delle discipline sportive”.