Emozionante Cerimonia di Consegna delle Medaglie d’Onore ai Familiari dei Deportati nei Lager Nazisti a Lecco

Lecco, 26 settembre 2023 – Ancora una volta, Lecco si prepara ad un’emozionante cerimonia di consegna delle Medaglie d’Onore, prevista per la mattina di domani presso l’Auditorium della Casa dell’Economia. Il Prefetto Sergio Pomponio consegnerà tredici Medaglie d’Onore alla memoria di altrettanti cittadini originari del territorio, militari o civili, deportati e internati nei lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Questo importante evento, che richiama le massime autorità del territorio, è un momento di riflessione e commemorazione delle vittime della guerra e dei campi di concentramento. Undici di questi ex internati hanno avuto le loro vicissitudini ricostruite grazie alla dedizione di Mario Nasatti della Federazione lecchese dell’Istituto Nastro Azzurro, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Como.

Tra le storie di coraggio e sofferenza che verranno ricordate, spicca quella di Germanio Biffi, lecchese chiamato alle armi nel 1942. Fu tra i militari italiani di stanza a Rodi che, dopo l’8 settembre 1943, rifiutarono di aderire al nazismo e alla Repubblica Sociale Italiana (RSI) e furono catturati dai tedeschi. Il 11 febbraio 1944, il Piroscafo Oria, con a bordo 4200 prigionieri di guerra italiani, naufragò nei pressi dell’Isola di Patrokloss a causa di una tempesta marina. Questo incidente provocò la morte di quasi tutti i prigionieri, rendendo il naufragio il peggior disastro navale registrato nel Mar Mediterraneo. Per commemorare questa tragedia, nel 2014 è stato inaugurato un Monumento ai Caduti dell’Oria nel luogo esatto dell’affondamento.

La cerimonia di consegna delle Medaglie d’Onore non solo onora la memoria di questi cittadini coraggiosi, ma serve anche come monito per le generazioni future affinché non dimentichino mai gli orrori della guerra. Essa rappresenta un impegno costante nella promozione dei valori di pace e umanità.

Le storie degli undici IMI (Internati Militari Italiani) lecchesi saranno condivise durante la cerimonia, offrendo ai presenti un’opportunità unica per riflettere sul passato e imparare dagli eventi storici.

L’importanza della memoria storica e la promozione dei valori di pace e tolleranza sono al centro di questa toccante cerimonia, che rende omaggio alle vittime della guerra e ai sopravvissuti che hanno vissuto esperienze strazianti. La cerimonia di domani, in cui verranno consegnate altre nove Medaglie d’Onore a Introbio, è un importante passo verso la preservazione della memoria storica e la promozione di un futuro migliore basato sulla pace e sulla comprensione.