Clandestino pericoloso stanato ed espulso dal Questore di Lecco

Una pattuglia della Polizia di Stato
Una pattuglia della Polizia di Stato

Nel pomeriggio del 18 aprile veniva rintracciato, in provincia di Lecco, da personale dell’Arma dei Carabinieri, un soggetto pericoloso e irregolare. Il 37enne, di nazionalità marocchina, era già noto alle Forze dell’Ordine poiché gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, nonché per essere destinatario di decreto di espulsione ed inottemperante all’ordine del Questore e del provvedimento di rigetto dell’emersione inoltrata in suo favore.

Il Servizio Immigrazione ha dunque trovato un posto presso il CPR di Macomer (NU) e quindi inviato lo straniero dopo averlo sottoposto alle previste visite mediche.

Gli veniva notificato, quindi, il decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Lecco poiché soggetto ritenuto socialmente pericoloso ed il provvedimento di trattenimento presso il CPR emesso dal Questore di Lecco.

Con l’ausilio di militari della Stazione Carabinieri di Cremella (LC) il soggetto, con volo aereo, nella notte veniva pertanto accompagnato al CPR di Macomer, per l’attivazione delle successive procedure finalizzate al suo rimpatrio nel paese d’origine.