Anna Leuci vice questore vicario a Lecco

Il compleanno di Anna Leuci, il 15 novembre, segna anche l’inizio di un nuovo capitolo nella sua carriera e nella sicurezza cittadina. La Questura di Lecco accoglie una figura chiave, il vice questore vicario, che ha assunto il ruolo precedentemente occupato da Sergio Vollono, andato in quiescenza a inizio ottobre.

La 53enne, proveniente dal commissariato di Sanremo, ha preso contatto con la comunità di Lecco durante la giornata di lunedì dopo il suo arrivo in città. Il suo impegno e la sua esperienza sono evidenziati dalla gestione di dinamiche complesse, soprattutto durante il suo recente incarico a Sanremo, culminato nel ruolo di dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza.

Il questore Ottavio Aragona sottolinea l’importanza della figura del vice questore vicario, fondamentale nel collegamento tra il questore e i funzionari, nonché nelle relazioni interistituzionali. Aragona esprime soddisfazione per la capacità di Leuci nella gestione di eventi di ordine pubblico, tra cui il campionato di Serie B svolto dalla Calcio Lecco.

La presentazione ufficiale alle istituzioni avverrà nei prossimi giorni. La scelta di Leuci assume un ruolo ancora più critico alla luce degli eventi recenti, come dimostrato dagli episodi di disordini a Germanedo durante la partita Lecco-Parma.

Il Curriculum di Anna Leuci: Anna Leuci, primo dirigente della Polizia di Stato, è in servizio dal 7 novembre 1994. Ha una vasta esperienza, avendo ricoperto incarichi significativi in varie città italiane. Il suo percorso professionale comprende ruoli come dirigente Digos, vice capo di Gabinetto, dirigente della Pas e dell’Ufficio Personale, nonché la direzione di importanti servizi di ordine pubblico, nazionali e internazionali.

Il suo arrivo a Lecco segna una nuova fase nella sua carriera, e la comunità le augura un periodo di impegno proficuo e senza intoppi. La dirigente, madre di due figli, esprime il desiderio di proseguire la sua strada senza grandi ostacoli, scoprendo la bellezza della città di Lecco. La comunità attende con fiducia il suo contributo per mantenere elevati standard di sicurezza nella regione.